SuperBonus 110%

Il Superbonus è un’agevolazione fiscale elevata al 110% prevista nel Decreto Rilancio, per le spese impiegate su interventi per la riqualificazione energetica, interventi antisismici, per l’installazione di pannelli fotovoltaici e per la ricarica dei veicoli elettrici negli edifici, in vigore dal 1/7/2020 al 30/6/2022. 

Per interventi sulle parti comuni dei condomini o immobile posseduto da unico proprietario fino a 4 unità abitative distintamente accatastate o in comproprietà con altri soggetti, il termine al 30/6/2022 può essere prorogato fino al 31/12/2022 se si sono realizzati almeno il 60% dei avori complessivi.

Per gli istituti autonomi case popolari (IACP), il termine dell’agevolazione slitta al 30/6/2023 se al 31/12/2022 si sono eseguiti almeno il 60% dei lavori complessivi.

L’agevolazione può essere detratta dal proprio Irpef in cinque quote annuali di pari importo per le spese sostenute fino al 31/12/2021, e in quattro quote annuali di pari importo per le spese affrontate nell’anno 2022.

Per questa procedura, ossia detrarre il credito spettante dalla propria capienza fiscale, bisogna che essa sia sufficiente per gestire il corrispettivo del credito accumulato, in quanto l’eccedenza non potrà essere recuperata o messa a credito.

In alternativa ossia in assenza di capienza fiscale, si hanno due opzioni, quella di cedere il credito anticipato dalle imprese che effettuano i lavori, sotto forma di sconto in fattura, con un massimo di importo pari al credito ceduto, oppure cedere il credito corrispondente alla detrazione spettante, ad un soggetto terzo come ad esempio un istituto di credito, Poste etc… In questo caso bisognerà inviare una comunicazione come previsto dal provvedimento del 12 ottobre 2020.

Il Superbonus si applica agli interventi effettuati da:

  • condomìni
  • persone fisiche, al di fuori dell’esercizio di attività di impresa, arti e professioni, che possiedono o detengono l’immobile oggetto dell’intervento
  • persone fisiche, al di fuori dell’esercizio di attività di impresa, arti e professioni, proprietari (o comproprietari con altre persone fisiche) di edifici costituiti da 2 a 4 unità immobiliari distintamente accatastate
  • Istituti autonomi case popolari (Iacp) comunque denominati o altri enti che rispondono ai requisiti della legislazione europea in materia di “in house providing”. Per tali soggetti, l’agevolazione riguarda le spese sostenute entro il 30 giugno 2023, se alla data del 31 dicembre 2022, siano stati effettuati lavori per almeno il 60% dell’intervento complessivo
  • cooperative di abitazione a proprietà indivisa
  • Onlus, associazioni di volontariato e associazioni di promozione sociale
  • associazioni e società sportive dilettantistiche, limitatamente ai lavori destinati ai soli immobili o parti di immobili adibiti a spogliatoi.

I soggetti Ires rientrano tra i beneficiari nella sola ipotesi di partecipazione alle spese per interventi trainanti effettuati sulle parti comuni in edifici condominiali.

Ogni beneficiario potrà godere dell’Agevolazione solo su due unità immobiliari ad esso appartenenti. Rimangono illimitate invece, le agevolazioni per interventi su parti comuni di edifici condominiali.

Sono esclusi gli immobili con categorie catastali A1 (abitazioni signorili) A8 (Ville) A9 (Castelli)

Interventi Trainanti:

  • interventi di isolamento termico sugli involucri
  • sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale sulle parti comuni
  • sostituzione di impianti di climatizzazione invernale sugli edifici unifamiliari o sulle unità immobiliari di edifici plurifamiliari funzionalmente indipendenti
  • interventi antisismici decreto legge n° 63/2013 (Sismabonus)

Interventi Trainati:

Gli interventi trainati sono quelli compresi nell’Ecobonus e possono essere eseguiti solo congiuntamente ad uno degli interventi Trainanti

  • interventi di efficientamento energetico, compreso gli infissi
  • installazione di impianti solari fotovoltaici e sistemi di accumulo
  • infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici
  • interventi di eliminazione delle barriere architettoniche (16-bis, lettera e) del TUIR).
  • Bonus Casa purché eseguito congiuntamente ai lavori inerenti al Superbonus ma contabilizzati separatamente e che inizino e finiscano con lo stesso periodo temporale.

Per gli interventi Trainanti inerenti all’Isolamento termico, vengono calcolati i seguenti limiti:

  • €.50.000, per gli edifici unifamiliari o per le unità immobiliari funzionalmente indipendenti site all’interno di edifici plurifamiliari 
  • €.40.000, moltiplicato per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio, se lo stesso è composto da due a otto unità immobiliari 
  • €.30.000, moltiplicato per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio, se lo stesso è composto da più di otto unità immobiliari.

Per gli interventi Trainanti inerenti alla sostituzione degli impiantiti esistenti di climatizzazione invernale centralizzati in edifici condominiali, vengono calcolati i seguenti limiti:

  • 20.000 euro, moltiplicato per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio, per gli edifici composti fino a otto unità immobiliari 
  • 15.000 euro, moltiplicato per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio, per gli edifici composti da più di otto unità immobiliari.

Per gli interventi Trainanti inerenti alla sostituzione degli impiantiti esistenti di climatizzazione invernale su edifici Unifamiliari, vengono calcolati i seguenti limiti:

  • 30.000 euro, per ogni singola unità immobiliare

Per gli interventi Trainanti Antisismici su edifici Unifamiliari siti in zone 1, 2 e 3 , vengono calcolati i seguenti limiti:

  • 96.000 euro, per unità immobiliare per ciascun anno

Per gli interventi Trainanti Antisismici sulle parti comuni di edifici condominiali siti in zone 1, 2 e 3, vengono calcolati i seguenti limiti:

  • 96.000 euro, moltiplicato per ogni unità immobiliare

Il SuperBonus 110% richiede dei requisiti per poter essere applicato. 

Per questo ti rimando all’articolo: Quali requisiti bisogna avere per usufruire del Superbonus110%…? che trovi qui nel blog.

Rimaniamo a Vostra disposizione